Inventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi Forestali di Carbonio
Comando unità per la tutela forestale, ambientale ed agroalimentare dell'Arma dei Carabinieri
Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria (CREA)
 
INFC2005
Home Page Comando unità per la tutela forestale, ambientale ed agroalimentare dell'Arma dei Carabinieri
home > Le biomasse forestali
 
Le biomasse forestali
 
Le stime sulle varie componenti della biomassa dei boschi italiani si basano sui dati raccolti in corrispondenza delle 6 865 unitÓ di campionamento di terza fase INFC, in parte integrati dalle informazioni acquisite con i rilievi integrativi di Fase 3+. In particolare, la stima del peso secco degli alberi con diametro a 1.30 m da terra >=4.5 cm rappresenta uno dei risultati di terza fase ed Ŕ stata ottenuta applicando modelli di previsione che usano come variabili di ingresso i dati di albero del diametro a 1.30 m da terra e di altezza totale (Tabacchi et. al, 2011).

Per quanto riguarda invece i soggetti della rinnovazione, la terza fase INFC ha fornito le stime solo in termini di numero di individui presenti, ripartiti secondo tre classi dimensionali.
Con la fase 3+, che ha interessato un sottocampione di 1 499 unitÓ di campionamento estratte dal campione di seconda fase in modo casuale e proporzionale all'estensione delle categorie forestali nelle diverse Regioni e Province Autonome, si Ŕ provveduto a campionare individui di alberi e arbusti per la determinazione in laboratorio del peso secco, in maniera da poter attribuire ad ogni individuo rilevato in terza fase il corrispondente valore di biomassa.
Nel complesso sono stati trattati in laboratorio 5 460 campioni di vegetazione, il 43.4% dei quali appartenenti a specie arboree in rinnovazione e il 56.6% a specie arbustive. Per le particolari modalitÓ di prelievo, a quei campioni sono corrisposti circa 14 000 individui di piantine in rinnovazione e di arbusti.

Le tabelle relative ai valori della fitomassa sono riportate, nella pagina dei risultati quantitativi, dopo quelle di numerositÓ o di volume nelle sezioni dedicate alla componente viva del soprassuolo e alla rinnovazione di specie arboree.
Per consultare le tabelle clicca qui >>.

La presentazione dei risultati di fase 3+ segue lo schema generale giÓ adottato per i risultati della terza fase.

Le stime sono prodotte per l'intero territorio nazionale e per i 21 distretti territoriali, le 19 Regioni a statuto ordinario e speciale e le 2 Province Autonome italiane, la cui estensione territoriale Ŕ quella pubblicata dall'ISTAT per il 2002.

Maggiori dettagli sulle procedure seguite durante i rilievi e la raccolta dei campioni in fase 3+ sono disponibili nella documentazione di progetto, in particolare nel "Manuale di campagna per il rilievo degli attributi integrativi (fase 3+)".
 
I dati pubblicati nel presente sito sono di proprietÓ del Corpo Forestale dello Stato. La riproduzione Ŕ consentita a scopo di studio, ricerca e divulgazione, a condizione di citare la fonte secondo la seguente dicitura:

INFC 2005 - Inventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi Forestali di Carbonio. Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Ispettorato Generale - Corpo Forestale dello Stato. CRA - UnitÓ di Ricerca per il Monitoraggio e la Pianificazione forestale.
 
 
Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! Aggiornato al 13/11/2017  | condizioni d'uso | crediti