Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
NATIONALER DIENST FÜR SCHNEE UND LAWINENVORHERSAGE italienisch französisch deutsch englisch spagnolo russisch
   
MenuT
Wer wir sind
   Carabinieri
Partners
   Italienischer Wetterdienst (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Arpa Emilia Romagna
   Alpine Kommandotruppe (CTA)
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organisationen
   Meteomont - Service des Carabinieri
Service
   Überblick Lawinengefahr
   Schnee - und Lawinenbericht
   Manuelle Wetterwarte
   Automatische Wetterwarten
   Wettervorhersage
   Lawine Karte
   Aktuelle Schneefalle
   Beobachtungen in großer Höhe
   Historisches Archiv
   Schneeprofil
   Rechnungslegungen Wetterbericht
Aktivitäten
   Ausbildung der Mitarbeiter
Meteomontinformiert
   Anleitung Lawinenlagebericht Meteomont
   Typische Lawinenprobleme
   Gefahrenstufen
   Lawinenunfälle
   Dokumentations EAWS
   ISSW-Dokumentation
   Nützliche Tipps
   Nachrichtenarchiv
   Videogallery
   Zwölfeck des Skifahrers
La montagna in sicurezza
  Du bist in Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Ottobre - 2016


31/10/2016


PRIME NEVICATE IN SICILIA

La perturbazione che ha interessato la Sicilia negli ultimi giorni del mese di ottobre 2016, ha determinato le prime deboli nevicate nel comprensorio montano dell'Etna dalla quota di 2800 m s.l.m. e fino ai crateri sommitali (foto Etna innevato del 31 ottobre 2016 scattata da Piano delle Concazze a quota 2850 m s.l.m.).
Immagine  news
 


 

25/10/2016


Sicurezza in montagna: Sulle Alpi un inizio di stagione invernale con nevicate in alta quota e forti escursioni termiche, ed i primi incidenti con vittime e feriti in valanga.

Il servizio Meteomont raccomanda particolare attenzione per le attività escursionistiche in alta quota. In tutta la catena alpina, le recenti precipitazioni nevose, per effetto di forti escursioni termiche e temperature al di sopra della media stagionale, hanno formato una copertura nevosa molto instabile. In particolare dove il manto nevoso ha ricoperto preesistenti strati di ghiaccio sopra i 3000-3200 metri sono avvenuti i primi incidenti in valanga con feriti sul Monte Cristallo in Alta Valtellina (SO) e con vittime in alta Val di Vizze (BZ).
Immagine  news
Immagine  news


 

24/10/2016


Avvio imminente della prossima stagione invernale: Attivazione della rete di monitoraggio METEOMONT presso i campi manuali di rilevamento meteonivometrico.

Con l'imminente avvio della prossima stagione invernale, il servizio Meteomont si è attivato per la predisposizione della rete di monitoraggio METEOMONT presso i campi manuali di rilevamento meteonivometrico.
Immagine  news
Immagine  news


 

17/10/2016


VALANGA DI INIZIO STAGIONE

Sulle cime di Lago Spalmo (Val Viola - SO) la stagione invernale esordisce con una valanga da lastrone da vento di medie dimensioni; il distacco è avvenuto a circa 3000 metri s.l.m.
Immagine  news
Immagine  news


 

14/10/2016


Nevica sulle alpi piemontesi

Da oltre 24 ore l'arco alpino piemontese è interessato da nevicate non abbondanti ma continue. La neve inizia ad essere presente gia dai 1200-1400 mt. di quota e intorno ai 2000 metri di quota sono presenti circa 30 cm. di neve abbastanza umida. La ventilazione debole e variabile non sta al momento creando criticità particolari dovute ad accumuli eolici. Le precipitazioni dovrebbero esaurirsi nel corso della notte tra venerdi 14 e sabato 15 ottobre.
Immagine  news
Immagine  news


 

13/10/2016


L'AUTUNNO PORTA LE PRIME NEVICATE SULLE MONTAGNE DELLA LIGURIA

Le intense precipitazioni che hanno investito il nord-ovest hanno interessato anche le montagne della Liguria con la prima neve della stagione che si è depositata sui rilievi al di sopra dei 1000 m di quota. Nel comprensorio di Monesi (IM), 1400 m s.l.m., registrati 4 cm di neve umida/bagnata al suolo con la nevicata ancora in corso (foto 1 e 2). Per le prossime 24 ore sono previste ulteriori precipitazioni che potrebbero incrementare la presenza di neve a seconda di quota ed esposizione. Seguire attentamente l'evoluzione meteorologica.
Immagine  news
Immagine  news


 

11/10/2016


Arriva la prima neve sugli Appennini Centrali e sulle Montagne adiacenti le zone terremotate.

La pertubazione del 11 ottobre in transito sul Centro Italia, ha portato le prime nevicate sulle cime dell'Appennino Centrale con una quota di attecchimento che va dai 1600 m. Sul M. Terminillo sono stati misurati 4 cm di neve fresca ad una quota di 1900 m. (foto 1). Neve anche sulla Catena della Laga (foto 2), montagne a ridosso di Amatrice e delle altre zone terremotate.
Immagine  news
Immagine  news