Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
NATIONALER DIENST FÜR SCHNEE UND LAWINENVORHERSAGE italienisch französisch deutsch englisch spagnolo russisch
   
MenuT
Wer wir sind
   Carabinieri
Partners
   Italienischer Wetterdienst (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Arpa Emilia Romagna
   Alpine Kommandotruppe (CTA)
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organisationen
   Meteomont - Service des Carabinieri
Service
   Überblick Lawinengefahr
   Schnee - und Lawinenbericht
   Manuelle Wetterwarte
   Automatische Wetterwarten
   Wettervorhersage
   Lawine Karte
   Aktuelle Schneefalle
   Beobachtungen in großer Höhe
   Historisches Archiv
   Schneeprofil
   Rechnungslegungen Wetterbericht
Aktivitäten
   Ausbildung der Mitarbeiter
Meteomontinformiert
   Anleitung Lawinenlagebericht Meteomont
   Typische Lawinenprobleme
   Gefahrenstufen
   Lawinenunfälle
   Dokumentations EAWS
   ISSW-Dokumentation
   Nützliche Tipps
   Nachrichtenarchiv
   Videogallery
   Zwölfeck des Skifahrers
La montagna in sicurezza
  Du bist in Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Aprile - 2020


30/04/2020


LOMBARDIA- SOTTO-SETTORE ALPI RETICHE - ATTIVITA' VALANGHIVA SPONTANEA PRIMAVERILE.

le condizioni nivometeorologiche registrate in questo fine mese di aprile 2020 hanno favorito la trasformazione del manto nevoso verso condizioni tipicamente primaverili, con neve bagnata a debole coesione in tutto il profilo stratigrafico. Sui versanti a nord del sotto settore delle Alpi Retiche, tali condizioni, hanno favorito l'innesco di una significativa attività valanghiva spontanea dai versanti non ancora scaricati tra i 2300 e 2800 metri con valanghe, principalmente a debole coesione/lastroni di fondo, di piccole ed in alcuni casi medie dimensioni. Foto 1: valanga a lastroni di fondo dal versante nord della Cima Gavia (2991 m.s.l.m.) nel comune di Valfurva (SO) - Foto 2: particolare della zona di accumulo della valanga.
Immagine  news
Immagine  news


 

30/04/2020


RICOGNIZIONE AEREA DELLE PREALPI VENETE E DELLE DOLOMITI

In data odierna il personale Previsore Neve e Valanghe del Servizio Meteomont dell'Arma dei Carabinieri del Settore Veneto, con il supporto del Nucleo Elicotteri Carabinieri di Belluno, ha eseguito il sorvolo dell'area montana di competenza per effettuare una estesa ricognizione della situazione del manto nevoso. Per i sotto settori Prealpi Venete e Dolomiti Meridionali la copertura nevosa è limitata alle più alte quote dei versanti settentrionali e a residue lingue di neve nei versanti meridionali. Per il sotto settore delle Dolomiti Settentrionali il manto nevoso presenta ancora una certa continuità e spessore solo oltre i 2000-2200 metri sui versanti nord (ma inferiore alle medie stagionali), mentre, sui versanti meridionali, lo spessore è decisamente più esiguo e confinato alle quote maggiori. Foto 1 gruppo della Marmolada, foto 2 gruppo del Sella.
Immagine  news
Immagine  news