Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
NATIONALER DIENST FÜR SCHNEE UND LAWINENVORHERSAGE italienisch französisch deutsch englisch spagnolo russisch
   
MenuT
Wer wir sind
   Carabinieri
Partners
   Italienischer Wetterdienst (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Arpa Emilia Romagna
   Alpine Kommandotruppe (CTA)
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organisationen
   Meteomont - Service des Carabinieri
Service
   Überblick Lawinengefahr
   Schnee - und Lawinenbericht
   Manuelle Wetterwarte
   Automatische Wetterwarten
   Wettervorhersage
   Lawine Karte
   Aktuelle Schneefalle
   Beobachtungen in großer Höhe
   Historisches Archiv
   Schneeprofil
   Rechnungslegungen Wetterbericht
Aktivitäten
   Ausbildung der Mitarbeiter
Meteomontinformiert
   Anleitung Lawinenlagebericht Meteomont
   Typische Lawinenprobleme
   Gefahrenstufen
   Lawinenunfälle
   Dokumentations EAWS
   ISSW-Dokumentation
   Nützliche Tipps
   Nachrichtenarchiv
   Videogallery
   Zwölfeck des Skifahrers
La montagna in sicurezza
  Du bist in Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Dicembre - 2020


09/12/2020


9 DICEMBRE - GIORNATA CULMINANTE DELLE FORTI NEVICATE SULL'INTERO ARCO ALPINO DEL VENETO

Oggi si sono registrate nuove intense nevicate su tutti i rilievi delle Alpi Venete, apportando ulteriori quantitativi significativi di neve fresca. Sulle Dolomiti Settentrionali, sopra i 2000 metri, si misurano dai 180 ai 280 cm di neve totale al suolo, sulle Dolomiti Meridionali 150-220 cm e sulle Prealpi Venete 30-190 cm (in questo sotto settore i valori maggiori sono nelle provincie di Vicenza e Verona). Tutti i passi Dolomitici risultano ancora chiusi al traffico, anche se gli enti gestori hanno lavorato duramente, con moltissime squadre attive per lo sgombero dei molti alberi schiantati dal peso della neve, e hanno quasi raggiunto lo sgombero totale delle strade, che probabilmente avverrà domani 10 dicembre. Tutti i paesi e i borghi sono raggiungibili, anche se alcuni hanno ancora una parte delle viabilità di accesso interdetta per frane. Per le prossime giornate le previsioni meteorologiche indicano che il tempo si rimetterà e pertanto la criticità valanghe diminuirà, mano a mano che il manto nevoso andrà ad assestarsi. Nella foto 1 Esperto Neve e Valanghe Meteomont in attività come Nucleo Itinerante di Rilevamento (Cadore) - Nella foto 2 la Squadra del Nucleo Itinerante di Rilevamento si apre la strada per rientrare alla Stazione (Cadore)
Immagine  news
Immagine  news