Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
NATIONALER DIENST FÜR SCHNEE UND LAWINENVORHERSAGE italienisch französisch deutsch englisch spagnolo russisch
   
MenuT
Wer wir sind
   Carabinieri
Partners
   Italienischer Wetterdienst (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Arpa Emilia Romagna
   Alpine Kommandotruppe (CTA)
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organisationen
   Meteomont - Service des Carabinieri
Service
   Überblick Lawinengefahr
   Schnee - und Lawinenbericht
   Manuelle Wetterwarte
   Automatische Wetterwarten
   Wettervorhersage
   Lawine Karte
   Aktuelle Schneefalle
   Beobachtungen in großer Höhe
   Historisches Archiv
   Schneeprofil
   Rechnungslegungen Wetterbericht
Aktivitäten
   Ausbildung der Mitarbeiter
Meteomontinformiert
   Anleitung Lawinenlagebericht Meteomont
   Typische Lawinenprobleme
   Gefahrenstufen
   Lawinenunfälle
   Dokumentations EAWS
   ISSW-Dokumentation
   Nützliche Tipps
   Nachrichtenarchiv
   Videogallery
   Zwölfeck des Skifahrers
La montagna in sicurezza
  Du bist in Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Ottobre - 2018


30/10/2018


ABBONDANTI NEVICATE SULL'ARCO ALPINO OCCIDENTALE

Una intensa perturbazione ha portato la prima vera nevicata della stagione, imbiancando il panorama a partire dai 1300-1500m di quota. I settori alpini maggiormente interessati sono stati quelli del Piemonte settentrionale, dove sono stati misurati apporti consistenti di circa 90-120cm ai 2000m. Ma la neve è arrivata anche sugli altri settori alpini, seppur con apporti inferiori, 20-30cm sulle Alpi Marittime e Cozie, 40-60 sulle Graie, sempre ad una quota di 2000m. Le precipitazioni sono state accompagnate da venti molto forti provenienti dai quadranti meridionali, venti che hanno causato anche alcuni danni alle strutture in quota, soprattutto su Alpi Liguri e Marittime. Nei prossimi giorni sono attese nuove precipitazione, a carattere nevoso al di sopra dei 1400-1600metri. Per tutti gli aggiornamenti consultate il sito www.meteomont.gov.it Nell'immagine, l'abitato di Macugnaga, quota 1300m, dove sono stati misurati circa 20cm di neve fresca.
Immagine  news