Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
NATIONALER DIENST FÜR SCHNEE UND LAWINENVORHERSAGE italienisch französisch deutsch englisch spagnolo russisch
   
MenuT
Wer wir sind
   Carabinieri
Partners
   Italienischer Wetterdienst (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Arpa Emilia Romagna
   Alpine Kommandotruppe (CTA)
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organisationen
   Meteomont - Service des Carabinieri
Service
   Überblick Lawinengefahr
   Schnee - und Lawinenbericht
   Manuelle Wetterwarte
   Automatische Wetterwarten
   Wettervorhersage
   Lawine Karte
   Aktuelle Schneefalle
   Beobachtungen in großer Höhe
   Historisches Archiv
   Schneeprofil
   Rechnungslegungen Wetterbericht
Aktivitäten
   Ausbildung der Mitarbeiter
Meteomontinformiert
   Anleitung Lawinenlagebericht Meteomont
   Typische Lawinenprobleme
   Gefahrenstufen
   Lawinenunfälle
   Dokumentations EAWS
   ISSW-Dokumentation
   Nützliche Tipps
   Nachrichtenarchiv
   Videogallery
   Zwölfeck des Skifahrers
La montagna in sicurezza
  Du bist in Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Marzo - 2011


04/03/2011


Attività valanghiva spontanea in numerose località dell'appennino calabro-lucano

Il giorno 1 marzo u.s. si è registrata attività valanghiva spontanea in numerose località dell'appennino calabro-lucano. Tra queste degne di nota il M.te Sirino a Lagonegro (PZ) , località Spalla Imperatrice, per una valanga di medie dimensioni che si è distaccata a quota 1800 mslm da un pendio ripido esposto a nord. La zona di scorrimento della valanga ha interessato il comprensorio sciistico del "Sirino" interessando le piste e le zone pertinenti agli impianti di risalita, formando un accumulo di neve, nell'area di arresto, alto più di 3 metri. Tale attività valanghiva è il risultato delle nevicate che hanno interessato l'appennino meridionale i primo giorni del mese di marzo, a seguito del passaggio di una perturbazione sull'Italia che ha coinvolto gran parte delle regioni, determinando condizioni di tempo perturbato, specialmente sul versante jonico e su quello adriatico dell'appennino, con nevicate diffuse, non particolarmente forti, ma associate ad una diminuzione delle temperature minime (minime a -/°C) ed a venti localmenti anche molto forti (sopra i 24 nodi) provenienti da sud. Le foto mostrano tale attività valanghiva rilevata a seguito dei sopralluoghi del Comando Stazione Meteomont del CFS territorialemnte competente insieme ai tecnici esperti del centro settore meteomont di Napoli.
Immagine  news
Immagine  news