Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVICIO NACIONAL DE PREDICCIÒN NIEVE Y ALUDES italian french german english spagnolo russian
   
Quiénes somos
   Carabinieri
Partners
   Servicio de Meteorología de la Aeronáutica Militar (AM)
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Comando Tropas Alpinas (CTA)
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organización
   Meteomont – Servicio de Carabinieri
Productos
   Síntesis del peligro de aludes
   Boletín meteonivológico
   Datos estaciones manuales
   Datos estaciones automáticas
   Predicciones meteo
   Cartografía de aludes
   Nevadas presentes
   Observaciones de gran altura
   Archivo Histórico
   Perfil de nieve
   Balances meteonivológicos
Las actividades
   La formación del personal
Meteomont Informa
   Guía Boletín Meteomont
   Problemas típicos de aludes
   La Escala del Peligro
   Accidentes en aludes
   Documentación EAWS
   Documentación ISSW
   Consejos útiles
   Archivo de noticias
   Videogallery
   El dodecálogo del esquiador
La montagna in sicurezza
  Estás en Home >> Meteomont Informa >> Archivio News

Il Servizio Meteomont Informa

 

Dicembre - 2020


09/12/2020


9 DICEMBRE - GIORNATA CULMINANTE DELLE FORTI NEVICATE SULL'INTERO ARCO ALPINO DEL VENETO

Oggi si sono registrate nuove intense nevicate su tutti i rilievi delle Alpi Venete, apportando ulteriori quantitativi significativi di neve fresca. Sulle Dolomiti Settentrionali, sopra i 2000 metri, si misurano dai 180 ai 280 cm di neve totale al suolo, sulle Dolomiti Meridionali 150-220 cm e sulle Prealpi Venete 30-190 cm (in questo sotto settore i valori maggiori sono nelle provincie di Vicenza e Verona). Tutti i passi Dolomitici risultano ancora chiusi al traffico, anche se gli enti gestori hanno lavorato duramente, con moltissime squadre attive per lo sgombero dei molti alberi schiantati dal peso della neve, e hanno quasi raggiunto lo sgombero totale delle strade, che probabilmente avverrà domani 10 dicembre. Tutti i paesi e i borghi sono raggiungibili, anche se alcuni hanno ancora una parte delle viabilità di accesso interdetta per frane. Per le prossime giornate le previsioni meteorologiche indicano che il tempo si rimetterà e pertanto la criticità valanghe diminuirà, mano a mano che il manto nevoso andrà ad assestarsi. Nella foto 1 Esperto Neve e Valanghe Meteomont in attività come Nucleo Itinerante di Rilevamento (Cadore) - Nella foto 2 la Squadra del Nucleo Itinerante di Rilevamento si apre la strada per rientrare alla Stazione (Cadore)
Immagine  news
Immagine  news