Montagne innevate con il logo degli enti che collaborano al Servizio Meteomont
SERVIZIO NAZIONALE DI PREVISIONE NEVE E VALANGHE italiano francese tedesco inglese spagnolo russo


Chi siamo
   Carabinieri
Partners
   Servizio Meteorologico AM
   Centro Valanghe di Arabba - Arpa Veneto
   Comando Truppe Alpine
   Arpa Emilia Romagna
   Regione Marche
   Regione Lazio
   Regione Abruzzo
Organizzazione
   Servizio Meteomont Carabinieri
Prodotti
   Sintesi pericolo valanghe
   Sintesi previsioni montane
   Dati stazioni manuali
   Dati stazioni automatiche
   Previsione meteo
   Cartografia valanghe
   Nevicate in atto
   Osservazioni di alta quota
   Archivio Storico
   Profili penetrometrici
   Rendiconti Meteonivologici
Le attività
   La formazione del personale
Meteomont Informa
   Guida bollettino Meteomont
   Problemi tipici valanghivi
   Incidenti Valanghe
   Documentazione EAWS
   Documentazione ISSW
   Scala pericolo valanghe
   Consigli utili per il fuori pista
   Il dodecalogo per lo sciatore in pista
   Archivio News
   Visualizza foto del cittadino
La montagna in sicurezza
  sei in Home >> Archivio News>> Meteomont Informa

Il Servizio Meteomont Informa

 

Maggio - 2019


20/05/2019


SITUAZIONE METEOROLOGICA E CRITICITA' PIEMONTE AL 20/05/2019.

Dalla giornata del 17 maggio una perturbazione di origine atlantica ha interessato tutto il Piemonte, apportando intense precipitazioni. La perturbazione Ŕ stata caratterizzata da un abbassamento dello zero termico che nella giornata di sabato Ŕ andato ad attestarsi ad una quota di circa 2000 m s.l.m., per poi risalire domenica. Tali condizioni hanno comportato il verificarsi di precipitazioni nevose con quota di attecchimento neve giÓ a partire dai 1700 m s.l.m., in risalita dalla giornata di domenica (1900 m), con neve principalmente umida/bagnata e debolmente coesa con gli strati sottostanti. Le cumulate di neve fresca sono state di circa 25 cm di neve assestata ad una quota di 2500 m s.l.m. Sono stati rilevati scaricamenti superficiali e valanghe di medie dimensioni spontanee su quasi tutte le esposizioni a quote superiori i 2000 m s.l.m. Le condizioni climatiche, caratterizzate da un significativo rialzo termico durante le ore diurne, andranno sicuramente a favorire i fenomeni valanghivi anche nei prossimi giorni, soprattutto lungo canaloni, pendii ripidi ed in prossimitÓ di rocce affioranti. Il grado di pericolo valanghe per la giornata odierna su tutto l'arco alpino piemontese, viene determinato in MODERATO 2 con innalzamento a MARCATO 3, durante le ore pi¨ calde della giornata.
Immagine  news
Immagine  news