Inventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi Forestali di Carbonio
Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - Corpo Forestale dello Stato
Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (CRA-MPF)
 
INFC2005
Home Page Corpo Forestale dello Stato
home > Le stime di superficie
 
Le stime di superficie
 
Le stime dell’estensione di territorio regionale e nazionale interessato dalle diverse classi di copertura forestale si basano sulla numerosità dei vari sottoinsiemi di punti di sondaggio di seconda fase INFC e su quella delle classi di provenienza di prima fase. Analogamente è stata stimata la loro ripartizione secondo le varie modalità degli attributi qualitativi rilevati.

Sulla base delle procedure di classificazione utilizzate, la superficie forestale complessiva è stata suddivisa secondo uno schema gerarchico a quattro livelli.
Il primo è costituito dalle due macrocategorie inventariali Bosco e Altre terre boscate, definite sulla base delle corrispondenti categorie FAO, che insieme costituiscono la superficie forestale complessiva.
Al secondo livello, quello delle categorie inventariali, il Bosco viene ripartito in Boschi alti, Impianti di arboricoltura da legno e Aree temporaneamente prive di soprassuolo, mentre le Altre terre boscate sono suddivise nelle categorie inventariali denominate Boschi bassi, Boschi radi, Boscaglie e Arbusteti. Nell’ambito della macrocategoria delle Altre terre boscate è stata convenzionalmente aggiunta una quinta classe, denominata Aree boscate inaccessibili o non classificate. Questa classe comprende tutti i punti di campionamento che, assegnati in prima fase alle aree boscate, non sono stati ulteriormente classificati in seconda fase perché non raggiungibili né descrivibili da lontano, o perché privi di informazioni attendibili a causa di limitazioni tecniche o procedurali.
Ai livelli gerarchici inferiori, le aree forestali vengono classificate secondo 23 categorie forestali e oltre 90 sottocategorie forestali sulla base della specie o del gruppo di specie prevalente e, a livello di sottocategoria, di alcune caratteristiche biogeografiche e stazionali.

I risultati delle prime due fasi campionarie sono pertanto riferiti agli strati individuati dai diversi livelli gerarchici: le prime tabelle riportano le stime della superficie degli strati stessi (superficie forestale, superficie delle macrocategorie e categorie inventariali, superficie delle categorie forestali) mentre le tabelle successive presentano le ripartizioni degli strati secondo le diverse modalità o classi degli attributi osservati.
 
Le procedure di calcolo impiegate per le stime di estensione garantiscono l’additività tra i diversi livelli gerarchici, per le stesse modalità degli attributi qualitativi, a meno di piccole differenze (da 1 a 3 ettari) dovute agli arrotondamenti di calcolo.

Le stime di superficie si riferiscono all’intero territorio nazionale e ai 21 distretti territoriali, le Regioni e le Province Autonome italiane, e si basano sui valori di estensione dei distretti territoriali ufficiali pubblicati dall’ISTAT per il 2002, i più aggiornati disponibili al momento dell’avvio delle prime fasi di progettazione del disegno inventariale.

Il menu a lato consente di individuare i dati di interesse a partire dalla selezione di uno degli argomenti secondo cui sono state raggruppate le tabelle. A ciascuno di questi corrisponde una pagina contenente alcune indicazioni per una corretta lettura delle tabelle e una serie di collegamenti per il download delle tabelle.
Maggiori dettagli sulle procedure seguite durante i rilievi e in particolare sulle definizioni e sulle classificazioni adottate sono disponibili nella documentazione di progetto, in particolare nel Manuale di campagna per i rilievi di seconda fase e nelle Istruzioni per il rilievo degli attributi di seconda fase.

Le principali tabelle presentate sono estratte dal rapporto INFC, Stime di superficie 2005.

I dati pubblicati nel presente sito sono di proprietà del Corpo Forestale dello Stato. La riproduzione è consentita a scopo di studio, ricerca e divulgazione, a condizione di citare la fonte secondo la seguente dicitura:
INFC 2005 – Inventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi Forestali di Carbonio. Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Ispettorato Generale - Corpo Forestale dello Stato. CRA - Istituto Sperimentale per l’Assestamento Forestale e per l’Alpicoltura.
 
Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! Aggiornato al 04/05/14  | condizioni d'uso | crediti